REGOLAMENTO NO-KILL - Fipsas Isernia

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITA' SUBACQUEE

FIPSAS ISERNIA
Federazione Italiana Pesca Sportiva
e Attività Subacquee

FIPSAS ISERNIA

Vai ai contenuti

REGOLAMENTO TRATTO NO KILL FIUME VOLTURNO


Il tratto NO KILL del Fiume Volturno è compreso tra il ponte della ferrovia Venafro /Isernia ed il ponte 25 Archi, nel territorio dei comuni di Montaquila e Monteroduni.
 
         
ACCESSO

Possono esercitare la pesca nel tratto a mosca NO KILL tutti i   pescatori sportivi tesserati FIPSAS muniti di apposito permesso rilasciato  dalla Sezione Prov.le FIPSAS di Isernia o da punti vendita convenzionati.  Sono disponibili due tipologie di permessi, quello annuale BOLLINO BIANCO al costo di Euro 30,00 e quello giornaliero BOLLINO ROSSO al costo di Euro 10,00.

PERIODO DI PESCA

Nella zona No kill la pesca può essere praticata dal 1° Aprile al 31 Ottobre di ogni anno.
In questo periodo è consentita la pesca in tutti i giorni della settimana con esclusione di quelli destinati alle   gare di pesca (si consiglia di prestare attenzione ad eventuali divieti affissi).

ATTREZZATURE CONSENTITE

Il solo sistema di pesca consentito è la pesca a mosca con coda di   topo con finale con non più di due mosche (secca, sommersa, ninfa, streamer),   con ami privi di ardiglione o con ardiglione schiacciato. È consigliato   l’uso del guadino al fine di prevenire il ferimento del pesce in fase di   recupero e rilascio. Il pesce dovrà essere tempestivamente liberato in acqua   con la massima cura e cautela possibili e con le mani bagnate.

È SEMPRE VIETATO

  • l’uso e la detenzione   del cestino da pesca;
  • usare più di due artificiali;
  • pescare con galleggianti di qualsiasi specie;
  • l’uso di esche che non siano mosche artificiali;
  • lasciare rifiuti di qualsiasi specie lungo gli argini del fiume;

CONTROLLO E  PENALITA'

Il pescatore in possesso del permesso di pesca nei tratti in concessione alla FIPSAS, può essere soggetto al controllo anche sull'osservanza delle norme di cui al presente Regolamento dagli Agenti appartenneti ad istituzioni pubbliche e alla FIPSAS, nonchè dagli agenti ittici volontari delle associazioni convenzionate con FIPSAS per lo svolgimento di attività di vigilanza sui tratti in concessione. In caso di violazione delle norme di cui al presente regolamento, il pescatore, è soggetto ai sensi e per gli effetti dell'art. 1382 del C.C. alle seguenti penalità:

  • Per chi esercita la pesca senza essere munito di apposito tesserino   da Euro 50,00 ad Euro 150;
  • Per ogni trota non rilasciata €. 50,00;
  • Per chi esercita la pesca con ami senza aver tolto l’ardiglione da Euro   25,00 ad Euro 100,00;
  • Per chi esercita la pesca avendo con sé il cestino da Euro 25,00 ad Euro 100,00;
  • Per chi esercita la pesca con mezzi, attrezzi ed esche   vietate da Euro  50,00 ad Euro 150,00.

Coloro i quali commettono più di una  violazione al presente regolamento sono tenuti a pagare il massimo della  sanzione con la penalità più alta.
Per quanto non specificato fare riferimento a:  L.R. n° 7/1998 Regione Molise – Regolamento Regionale n° 2/1999
FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITA’ SUBACQUEE
Sezione provinciale di Isernia
Via G. Berta, 10 (c/o CONI)
Mail: isernia@fipsas.it - Tel: 3473771623
Sito: www.fipsasisernia.org - Facebook: www.facebook.com/fipsas.isernia.1
Torna ai contenuti